Image
Top
menu

Campagna Violenza in gravidanza

Ideazione creativa campagna, realizzazione strumenti di divulgazione, allestimento spazi, impaginazione progetto editoriale.

 

Il 10% delle violenze che le donne subiscono nelle relazioni intrafamiliari iniziano nel momento della gravidanza. Nonostante la crescita di visibilità del fenomeno della violenza di genere, questa particolare forma di violenza rimane ancora in gran parte sconosciuto nel nostro paese.

Partendo dalla prima esperienza regionale di screening della violenza in gravidanza avviata dall’Azienda Usl di Modena, la Regione Emilia Romagna ha deciso di dedicare al questo tema la campagna di sensibilizzazione in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne del 25 novembre 2016, con un convegno nella sala Guido Fanti di via Aldo Moro in cui sono stati discussi i rischi e le conseguenze sulla salute materna e del/la nascituro/a, gli strumenti di rilevazione, le esperienze dei professionisti della rete territoriale, l’impegno di operatori e centri antiviolenza della regione, nonché i vissuti e le emozioni delle donne, per capire come sia possibile prevenire questo fenomeno e come intervenire in sostegno delle donne che lo subiscono.

Comunicattive ha curato la campagna comunicativa del progetto, applicando nella fase ideativa il bagaglio di riflessioni, maturate in anni di lavoro sul tema, su come evitare rappresentazioni stereotipate della violenza sulle donne. Ha quindi proposto un linguaggio visivo inusuale per l’argomento, quello dell’illustrazione, rappresentando nel visual, attraverso diverse figure che si tengono per mano, la connessione tra la donna e la rete delle operatrici dei centri antiviolenza e del personale sanitario e dei servizi sociali. Nessun segno di vittimizzazione evidente, nessun pathos pietistico e strappalacrime e nessuna retorica salvifica per la campagna che per prima affronta questo aspetto specifico della violenza maschile contro le donne, ma al contrario un immaginario trasformativo, che promuove l’empowerment e la liberazione della donna attraverso la messa in rete delle risorse e delle competenze del territorio a supporto dei percorsi di fuoriuscita dalla violenza.

Abbiamo quindi curato l’applicazione della campagna a diversi supporti e strumenti di comunicazione, tra cui gli adesivi calpestabili applicati alla pavimentazione nel complesso delle torri di Kenzo, lo striscione installato presso la segreteria della sede regionale, tutto l’allestimento della sala e il materiale di segreteria (carpetta, bloc notes) per il convegno. Inoltre ci siamo occupate dell’impaginazione del Piano Regionale contro la violenza di genere, dell’annuale report I femicidi in Italia curato dal Gruppo di lavoro sui femicidi della Casa per non subire violenza di Bologna, del report I dati  del Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia Romagna.