Image
Top
menu

Berberè Torino

Lancio, evento inaugurale, ufficio stampa, interior design e immagine coordinata del locale, attività continuativa di marketing e comunicazione

Il complesso di Binaria, il Nuovo Centro Commensale del Gruppo Abele, in cui è stato aperto il quarto locale Berberè è spazioso, enorme e il lavoro per allestirlo e farlo comunicare è stato concertato come sempre tra varie professionalità: la cucina a vista in fondo alla sala, illuminata da neon e lampade che l’architetto Giambattista Ghersi ha recuperato dall’ex fabbrica dove oggi sorge il nuovo complesso, il progetto creativo di comunicazione e allestimento pieno di colore e contemporaneità di noi Comunicattive, che seguiamo dall’inizio la crescita di Berberè, i lavori artistici realizzati ad hoc da TO/LET e Andrea Bruno.
Per lanciare il quarto locale Berberè abbiamo anche curato l’inaugurazione (segreteria organizzativa evento), l’ufficio stampa, la promozione web e sui social network.
Berberè Torino su sito web

Il pubblico di Berberè vive un’esperienza food completa, divertente, sana e accessibile. La mission di Berberè è mangiare pizze artigianali, buonissime, servite gentilmente in posti bellissimi. L’allestimento della location quindi è uno degli elementi principali del concept. La clientela entra in un ambiente estremamente connotato, ogni locale Berberè ha una sua personalità, anche se in tutti ricorrono elementi chiave come i colori pop, il design essenziale, wall painting artistici e story telling, studiati di volta volta in maniera site specific.

Per Torino abbiamo lavorato ancora sugli elementi identificativi di Berberè, rafforzando il contrasto tra gli enormi ambienti open space di un’ex fabbrica dismessa dell’indotto Fiat degli anni ‘80 e la giocosità pop di colori accesi, campiture piatte alternate a fondi composti da pattern, messaggi diretti, ma ironici.
L’allestimento alle pareti si divide sostanzialmente in due parti, quella in prossimità della cucina (essenziale e funzionale, progettata dall’ arch. Ghersi dello studio Rizoma), in cui il colore prende il sopravvento e la parte di accoglienza/ingresso del locale caratterizzato da due grandi interventi di wall panting di TO/LET e Andrea Bruno.
La zona cucina è il regno della pizza, perciò sulla parete di dx abbiamo applicato manifesti pop in cui raccontiamo con grafica, disegni e colori i concetti chiave della pizza Berberè, mentre sul lato sinistro, la parete più in vista, abbiamo inserito una carta da parati con fondo pattern dai colori più tenui in cui campeggia una scritta berberè/pizzeria impattante e ben visibile da tutto il locale (siamo in uno spazio polifuzionale, in cui convivono più realtà commerciali e non). Le pareti, le colonne, le rientranze, gli spessori sono stati studiati e utilizzati come fogli da colorare in maniera piena. Tutta la struttura è un articolato incastro di forme piane colorate che creano un contenitore vivace, pieno, caldo e accogliente.

Abbiamo selezionato anche gli arredi, che in contrasto all’allestimento generale sono lineari, essenziali: tavoli con piano in fòrmica grigio chiaro che ricordano vagamente i banchi da scuola, le tavolate “sociali” in pino naturale. I colori tornano nelle sedie giallo limone, nero, grigio ghiaccio, azzurro acqua marina.

SFOGLIA LA RASSEGNA STAMPA: