Image
Top
menu
30 ottobre 2017

“Leggere Differenze” contro la violenza di genere.

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Nel mese di novembre, all’interno del Festival La violenza illustrata realizzato dalla Casa delle donne  per non subire violenza di Bologna, la rete di educazione al genere Attraverso lo specchio, di cui come Comunicattive siamo parte attiva, ha organizzato “Leggere Differenze”: un ciclo di incontri con autrici e autori su educazione, genere e violenza a partire da testi molto diversi tra loro per genere letterario, linguaggio e destinatari, ma tutti ugualmente significativi in un percorso culturale di contrasto alla violenza maschile contro le donne e alla violenza di genere in tutte le sue forme. Gli incontri sono organizzati in collaborazione con la Libreria della donne e si svolgeranno presso la sua sede in via San Felice 16/A.
Si inizia venerdì 10 Novembre alle ore 18,00 con Zami. Così riscrivo il mio nome. Biomitografia di Audre Lorde (ETS, 2014), di cui la nostra Elisa Coco, insieme a Cristina Gamberi de Il progetto Alice, discuterà con la curatrice Liana Borghi. Un libro a noi molto caro, che si offre come un antefatto autobiografico degli interventi politici, dei saggi e delle poesie prodotti da Lorde durante il suo percorso di attivista guerriera “afro-caraibica-americana-lesbofemminista” negli anni Settanta e Ottanta. Mercoledì 15 Novembre alle ore 18,00 Sandro Casanova di Maschile Plurale, insieme a Gabriele Pinto del Centro di ascolto e aiuto per uomini che usano violenza nelle relazioni intime “Senza violenza”, dialogherà con lo scrittore Sandro Campani intorno al suo romanzo opera prima Il giro del miele (Einaudi, 2017), per ragionare di maschilità, amore, perdita, fallimenti, rabbia e della ricerca di un modo maschile diverso di affrontare la vita, di prendersi cura. Martedì 21 Novembre alle ore 18,00 Giordana Piccinini di Hamelin presenterà Buffalo Bella di Olivier Douzou (Settenove, 2017) con la traduttrice Giusy Quarenghi e Monica Martinelli, direttrice della casa editrice Settenove: libro poetico e coraggioso che racconta con il linguaggio dell’illustrazione la storia di una bambina alla ricerca della propria identità, appassionata di cowboy, che si diverte a confondere il lui e il lei. Giovedì 30 Novembre alle ore 18,00 ultimo appuntamento con Piccolo Orso scopre l’Aurora di Svjetlan Junakovic, Paola Giordo ed Emanuela Nava, (Carthusia, 2015), che sarà presentato da Daniela Tatti di Casa delle donne per non subire violenza ed Elena Blé (educatrice minori Casa delle donne) in dialogo con Agostino Loriga, psicologo che ha seguito il progetto di scrittura del libro per il centro antiviolenza di Sassari: una storia di animali per parlare a bambini e bambine dai tre anni, attraverso la metafora, della violenza in famiglia, nell’ottica di usare la favola come strumento psicoeducativo finalizzato all’ascolto e alla cura dei bambini vittime di violenza assistita.

Vi aspettiamo!