Image
Top
menu
2 marzo 2017

Aderiamo allo Sciopero globale delle donne.

#LottoMarzo l'agenzia rimarrà chiusa, quel giorno non lavoreremo, perché “Se le nostre vite non valgono, noi ci fermiamo”.

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Una marea femminista si sta muovendo negli ultimi mesi in tutto il mondo per combattere la violenza di genere in tutte le sue forme, dalla violenza maschile contro le donne alla violenza contro le lesbiche, le persone trans, le donne migranti. Dopo la grande manifestazione del 26 novembre, che ha visto 200.000 femministe sfilare per la capitale al grido di Non Una Di Meno, mercoledì 8 marzo anche l’Italia, insieme ad altri 40 paesi in tutto il mondo (dall’Argentina alla Polonia, dall’Irlanda all’India, dagli Stati Uniti alla Russia) lancia uno sciopero produttivo e riproduttivo per tutte le donne, e per gli uomini che vogliono scioperare dal proprio privilegio: sciopero dal lavoro, sempre meno tutelato, sciopero da tutte le forme di cura storicamente e socialmente attribuite alle donne, sciopero dal genere come dispositivo che produce ruoli dicotomici, asimmetrie di potere, stereotipi e violenza. Sono tantissime le ragioni per cui scenderemo in piazza, che abbiamo sintetizzato nella piattaforma “8 punti per l’8 marzo”.
Come Comunicattive stiamo partecipando a questo processo, investendo energie e passione per la buona riuscita dello sciopero e contribuendo alla scrittura collettiva di un “Piano femminista antiviolenza”, in cui diamo il nostro contributo soprattutto sull’aspetto mediatico della violenza. La violenza di genere è sistemica e strutturale e richiede un cambiamento radicale, capillare, diffuso a livello materiale e culturale, i media sono un nodo importante di questo cambiamento, a partire dal modo in cui rappresentano e costruiscono la percezione sociale del genere, dei generi e delle relazioni fra essi, per arrivare alle modalità specifiche, alle parole, alle immagini, agli schemi narrativi, con cui narrano la violenza e il femminicidio.
Mercoledì 8 marzo saremo in Piazza Maggiore, insieme a tantissime altre donne, lavoratrici, attiviste femministe: alle 9,30 per una mattinata in cui condividere i nostri contenuti, e di nuovo alle 18,00 per un corteo notturno per le vie della città.
Unisciti a noi, sciopera anche tu! Qui trovi tutte le informazioni per scioperare.

#NonUnaDiMeno #LottoMarzo #SiamoMarea